Boccherini a Baeza: una qualità interpretativa semplicemente eccezionale

Rassegna Stampa

“Che la rivelazione di molte musiche dipenda in gran parte dagli artisti è qualcosa che ha chiarito la proposta di Fabio Biondi ,e dei musicisti di Galante Europe, con la loro interpretazione di opere di Luigi Boccherini: trii, quartetti e quintetti, in particolare il celebre quintetto per archi e chitarra, con il suo famoso fandango di chiusura e le dodici variazioni di «La ritirata de Madrid».

Si può parlare di una nuova prospettiva che porta alla riscoperta di queste opere, e che deriva da una qualità interpretativa semplicemente eccezionale.

Ciò che abbiamo  ascoltato nell’auditorium di San Francisco de Baeza è stata  una lettura  decantata,  squisita, che ci ha permesso di capire facilmente  il successo internazionale che il lavoro di Boccherini ricosse inmediatamente. ”

ABC CULTURAL  – Alberto González Lapuente – 10 dicembre 2019