ITALIANO ENGLISH

Concerti

ARCHI E FIATI PER ROMEO E GIULIETTA

Il segreto, come sempre, è nel motore. E il motore, in un melodramma dell'ottocento, è l'orchestra.
Da qui sono partiti  Fabio Biondi e Europa Galante per ripensare, alla radice, I Capuleti e i Montecchi di Vincenzo  Bellini  (1830):strumenti d'epoca, archi e fiati di numero uguale, violini, arpa e fortepiano per il continuo, trentasette elementi in tutto.
Va in pezzi, per cominciare, la presunta "povertà" della scrittura orchestrale di Bellini. Il suono, al contrario, è vivo, "parlante", in dialogo costante con le voci.
E così la drammaturgia sonora detta tempi e gesti alla drammaturgia vocale.
Romeo ha i colori scuri di Vivica Genaux, e Giulietta vive nelle coloriture impeccabili e nelle oasi liriche di Valentina Farcas.

5 Ottobre 2014